Colorificio Veneziano

Solo un altro sito WordPress

Guainaflex

Linea rasanti e ripristino

Membrana flessibile acrilico cementizia, altamente deformabile e perfettamente impermeabile specifica per interventi di rivestimento ed impermeabilizzazione di strutture e manufatti a contatto diretto momentaneo o semi-permanente con acqua. Viene utilizzata per l’impermeabilizzazione di terrazze, box doccia, piscine, serbatoi, vasche, canali, muri contro terra, fondazioni. E’ consigliata come rivestimento a protezione di elementi in calcestruzzo esposti all’azione di agenti atmosferici o per la bonifica di intonaci fessurati.

Guainaflex è la soluzione tecnica studiata per garantire l’impermeabilità all’acqua, sia in spinta diretta che indiretta, di manufatti cementizi ed opere idrauliche. L’ottima adesione al supporto, l’elevata flessibilità e la spiccata impermeabilità permettono di realizzare un rivestimento continuo, flessibile ed impermeabile in grado di garantire interventi di protezione e contenimento di acqua con la massima garanzia di tenuta e durata.

 

Confezioni

  • Componente A: sacchi di carta da 25 kg su pianale da 1400 kg.
  • Componente B: taniche da 10 kg su pianale da 56 confezioni.

 

Descrizione

  • Aspetto Componente A: polvere di colore grigio
  • Aspetto Componente B: emulsione lattiginosa
  • Impiego: membrana continua per interventi di impermeabilizzazione
  • Ambiente: interno – esterno
  • Fondi di posa:
    • massetti tipo tradizionali a base cementizia
    • massetti pronti
    • elementi in calcestruzzo (piscine, vasche, canali, cunicoli, vani ascensore, terrazze, box doccia)
    • intonaci e malte a base cementizia
    • pavimenti ceramici preesistenti
  • Materiali sovrapponibili:
    • adesivi per piastrelle polimero modificati
    • pitture e rivestimenti a base acrilica
  • Tempo di attesa per ricoprimento: 72 ore
  • Condizioni di posa: da +5 °C a +35 °C
  • Attrezzi di posa: spatola inox liscia
  • Spessore minimo applicabile: 2 mm
  • Spessore massimo per mano: 2 mm
  • Spessore massimo realizzabile: 4 mm
  • Consumo: circa 1.5 kg/m2 per mm di spessore

 

Dati tecnici

  • Polvere premiscelata:
    • Fuso granulometrico: 0 – 0.6 mm
    • Massa volumica della polvere: 1290 kg/m3
  • Malta fresca:
    • Raporto di miscelazione: 2.5 : 1 (comp. A polvere 25 kg + comp. B liquido 10 kg)
    • Massa volumica della pasta: 1620 kg/m3
    • Massa volumica del liquido: 1050 kg/m3
    • Contenuto di solido nell’emulsione: circa 50%
    • Tempo di riposo impasto: 5 minuti
    • Durata di vita dell’impasto: 2 ore
  • Malta indurita:
    • Densità di flusso dell’anidride carbonica “J”: 1.79 g/m2 x d
    • Resistenza alla diffusione del rivestimento “μS“: 25242
    • Resistenza complessiva alla diffusione “RG“: 140.97 m
  • Profondità di penetrazione dell’acqua sottoposta a pressione di 5 atmosfere per 72 ore:
    • spinta attiva:
      • profondità di penetrazione massima: 0 mm (*)
      • profondità di penetrazione media: 0 mm (*)
    • spinta passiva:
      • profondità di penetrazione massima: 0 mm (*)
      • profondità di penetrazione media: 0 mm (*)

(*) L’acqua non risulta aver penetrato la guaina.
 
Prove meccaniche dopo cicli di invecchiamento accelerato

  adesione MPa carico unitario a
rottura [P] [MPa]
allungamento a
rottura [A] [%]
osservazione
campione
Prima delle prove di invecchiamento 0.58 5.10 36 integro
Dopo cicli UV/B-Condensa 0.58 5.11 32 integro
Dopo cicli UV/B-Condensa, Cicli termici 0.57 5.11 32 integro
Dopo cicli UV/B-Condensa, Cicli termici, Immersione in acqua 0.58 5.12 32 integro

 

Dati tecnici

Resistenza ai prodotti chimici dopo immersione in soluzioni aggressive per 24 ore a +23 °C.

Acido cloridrico al 10% in soluzione acquosa integro
Idrossido di Sodio al 10% in soluzione acquosa integro
Ipoclorito di Sodio in soluzione acquosa con contenuto in cloro attivo pari al 7% integro
Acetone leggero rammollimento
Dodecil Benzen Solforato di Sodio al 0.25% in soluzione acquosa integro

 

Voce di capitolato

L’impermeabilizzazione di massetti cementizi, elementi in calcestruzzo, in cemento armato o di intonaci a base cemento sarà eseguita con idonea membrana acrilico cementizia tipo Guainaflex. Il supporto dovrà risultare pulito, stagionato, compatto e sufficientemente asciutto. Il trattamento sarà applicato mediante apposita spatola inox liscia con spessore finale non inferiore a 2 mm sino ad un massimo di 4 mm da realizzare in più applicazioni. Sarà inserita tra la prima e la seconda mano apposita rete in fibra di vetro resistente agli alcali con grammatura non inferiore a 150 gr e maglia 4×5 mm. Potranno essere successivamente eseguite pose dirette di tutti i tipi di pavimenti e rivestimenti mediante incollaggio con idoneo adesivo polimero modificato a media deformabilità.

 

Avvertenze

  • versare il componente B in adeguato contenitore ed aggiungere progressivamente il componente A amalgamando lattice e polvere con trapano miscelatore a basso numero di giri
  • non applicare su guaine bitumose o su supporti in legno, plastica, metallo, gomma, gesso, scagliola
  • fondi non perfettamente pianeggianti debbono essere rasati almeno 7 giorni prima della posa della guaina verificando che il supporto sia sufficientemente stagionato
  • impiegare solo su supporti puliti, resistenti, stagionati, asciutti e compatti
  • rispettare eventuali giunti tecnici preesistenti sulla struttura applicando idonea bandella elastica
  • in prossimità di angoli e spigoli eseguire appositi sgusci di raccordo impiegando malte a base cemento di adeguate resistenze meccaniche ed applicare specifica bandella elastica
  • prima della posa rimuovere eventuali tracce di disarmanti, vernici, smalti o lattime di cemento
  • posare il prodotto in 2 mani ad incrociare a distanza di tempo di 24 ore realizzando uno spessore finale non inferiore a 2 mm; spessori superiori realizzati in unica soluzione o sovrapposizioni di più strati realizzati in breve tempo possono ridurre la capacità filmante del polimero negli strati più profondi e quindi compromettere la tenuta del rivestimento
  • annegare la rete in fibra di vetro resistente agli alcali con maglia 4×5 mm grammatura 150 gr tra la 1° e la 2° mano; in ambienti particolarmente aggressivi o in condizioni di esercizio critiche è consigliabile l’utilizzo di una rete in polipropilene a maglia a nido d’ape al posto di una in fibra di vetro
  • il prodotto messo in opera deve essere protetto per almeno 48 ore da pioggia, dilavamenti, sole battente e gelate; temperature inferiori a +5 °C e superiori a +35 °C nelle 48 ore successive alla posa possono modificare sensibilmente le prestazioni meccaniche finali e pregiudicare l’impermeabilità e la durata della membrana nel tempo
  • in presenza di effetti di risalita capillare o se presenti sottofondi particolarmente umidi evitare di lasciare la superficie trattata con Guainaflex a vista e quindi esposta all’azione del sole battente, il calore porterebbe allo sviluppo di vapore acqueo in pressione con conseguente sollevamento a punti della membrana

Italiano, Italia | English, UK | русский, RU | украинский, UA | AZ